BIOGRAFIA

BIOGRAFIA

Massimo Bramandi nasce a Napoli nel 1980. Appassionato fin da bambino al mondo dell’arte, grazie al padre Ciro Bramandi, l’arte diventa per lui una grande passione. Si inscrive all’Istituto Statale di Istruzione Superiore Federigo Enriques di Castelfiorentino dove si diploma come Grafico pubblicitario continuando però con suo padre ad approfondire la teoria e le tecniche pittoriche. Nel 2005 si iscrive alla Alanus University of Arts and Social Sciences di Bonn (Germania – sito ufficiale) frequentando laccademia con indirizzo scultura, ottenendo ottimi risultati. Durante il periodo universitario studia sotto la guida di professori come Makoto Fujiwara e Andreas Kienlin, approfondendo la teoria dell’arte e la filosofia tedesca, in particolare l’antroposofia e il metodo pedagogico steineriano.

La sua ricerca coinvolge diverse espressioni artistiche: pittura, grafica, installazioni video e scultura, attraverso l’uso di materiali come il metallo, la pietra e il legno. I suoi interessi si concentrano in modo particolare sulla Land Art.

Dal 2006 al 2009 lavora con lo scultore Marco Di Piazza, come collaboratore e consulente di progetti d’arte presso il laboratorio di scultura di Bonn e di San Gimignano. Nel 2010 espone la sua personale La Maschera dell’Eroe nelle sale del Lu.C.C.A. Lounge Underground, a cura di Maurizio Vanni e Antonio Parpinelli. (more info)

Sempre nel 2010 entra a far parte della Società delle Belle Arti Circolo degli Artisti Casa di Dante di Firenze. Nel corso del 2011 tiene seminari sull’arte presso la LABA – Libera Accademia di Belle Arti di Firenze.

Nel 2012 vince il concorso AP Art UP- Gioventù creativa, progetto realizzato nell’ambito di Creatività Giovanile, promosso e sostenuto dal Dipartimento della Gioventù  Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Anci Associazione Nazionale Comuni Italiani ad Ascoli Piceno.

Nel 2013 si fa strada in lui il pensiero che l’arte torni ad essere scudo e spada per affrontare i problemi attuali a partire dal problema del lavoro, vera emergenza italiana. È questa la visione che ha ispirato l’artista lungo il percorso di creazione de L’Immagine Riflessa, mostra itinerante, esposta nella sua prima tappa nelle sale di Palazzo Panciatichi Regione Toscana Firenze, per poi proseguire il suo viaggio nei capoluoghi toscani (more info). Dopo il successo ottenuto con la mostra itinerante L’immagine Riflessa, che dura tre anni e raggiunge i 38 mila visitatori, le sue opere entrano a far parte della Collezione Permanente della Regione Toscana (more info). Poco dopo viene contattato dalla Health Media Award per realizzare l’Angelo della salute, crea la scultura in acciaio Health Angel che premia le migliori aziende nazionali nel campo della sanità.

Nel 2016 nasce Times Of Art in collaborazione con il noto istituto scolastico antroposofico Widar Schule di Bochum (link ufficiale), progetto, con la partecipazione di  Silvia Terreni, che ha origine dall’idea di affrontare temi come la ricerca storica di artisti del passato che hanno lasciato un marchio indelebile nella storia del nostro Paese. Il corso prevede lezioni teoriche e pratiche e un approccio a 360° con l’arte e la cultura del nostro territorio. (more info)

Nel 2017 Bramandi partecipa alla kermesse internazionale di Arte contemporanea Arte Salerno, con la sua opera Gli Invisibili, tratta dalla collezione L’Immagine Riflessa (more info). L’evento, che gode della direzione artistica del Prof. Vittorio Sgarbi e della presidenza di giuria del Prof. Daniele Radini Tedeschi, regala a Bramandi l’occasione di essere ospite eccezionale alla 57° Biennale di Venezia al Piano Nobile del Palazzo Albrizzi, sede del Padiglione Nazionale Guatemala a cura del critico Daniele Radini Tedeschi, dove gli sarà conferito il premio Leone Alato di Venezia.

Da qui, il Prof. Vittorio Sgarbi decide di far visita al maestro presso il suo studio e di curare il lavoro di Bramandi ed è cosi che inizia un’intensa collaborazione con il Professore Vittorio Sgarbi e la casa d’aste Prince Art Gallery.

Nel 2018 La sua scultura in acciaio Health Angel diventa l’oscar ufficiale per gli Health Media Award, manifestazione che premia le migliori aziende nazionali nel campo della sanità (more info). Sempre nel 2018, Massimo Bramandi apre a Castelfiorentino la sua galleria d’arte Bramandi Art House, inaugurata dal Professor Vittorio Sgarbi il 7 luglio, in cui annunciano al pubblico le numerose collaborazioni in programma. Prima fra tutte quella che vedrà Bramandi presente a Milano e Firenze con la sua personale curata dal Professor Vittorio Sgarbi.