L’artista Massimo Bramandi: la sua scultura in acciaio Oscar ufficiale degli Health Media Award Germania

Massimo Bramandi ha realizzato la statuetta per gli Health Media Award nel 2016 che da allora è diventata una vera icona per i tedeschi, tanto da farla diventare l’oscar ufficiale permanente degli Health Media Award.

Quest’anno la premiazione si è svolta nella bellissima location del Wallraf-Richartz Museum situato nel centro storico di Colonia e ospitante le opere più importanti della Germania, come quelle di Rembrandt Harmenszoon van Rij, che viene generalmente considerato uno dei più grandi pittori della storia dell’arte europea.
L’edificio, opera dell’architetto Oswald Mathias Ungers, è stato inaugurato nel 1861.

Al Galà ha partecipato come ospite d’onore l’artista Massimo Bramandi il quale si ritiene soddisfatto del grande affetto e stima che ogni anno il pubblico Tedesco rivolge verso di lui e la sua arte.

Ecco come commenta l’artista la sua esperienza:
“Per me è stato veramente un onore realizzare la statuetta dell’Oscar della salute, ancora di più sapere che la mia scultura rimarrà per sempre l’oscar degli Health Media Award. Il lavoro che ho realizzato è una scultura in acciaio lucidato: un’opera contemporanea, dalle linee dirette e decise ma con chiari richiami all’arte classica e rinascimentale.
Sono partito da una approfondita ricerca storica, ed ispirandomi alle opere di Benozzo Gozzoli ho realizzato la mia opera, così sono riuscito a creare un lavoro contemporaneo, fondato su profonde origini storiche e culturali.”

Bramandi ha partecipato al Galà che si è tenuto Venerdì 14 Settembre 2018 nel Museo Wallraf-Richartz dove è stato proiettato un video di presentazione a schermo Cinema, che ha illustrato il lavoro dell’artista. Come cornice di ambientazione del video Bramandi ha scelto il Museo Bego dove dichiara di aver trovato la sua fonte di ispirazione.

Un Museo accessibile a tutti, for all appunto, che ha permesso ad un artista come Bramandi di vivere le opere del Maestro Benozzo è trarne ispirazione per nuovi progetti.

Bramandi conclude: “Ci tengo a ringraziare il nostro Sindaco Alessio Falorni, che ha rilasciato un personale contributo per le riprese, e la Dottoressa Serena Nocentini, direttrice del Museo, per le sue parole significative.”